17/06/2003: repressione in polonia


Dominik S., un anarchico di Stettino di 25 anni Ŕ stato condannato oggi dal tribunale a 6 mesi di reclusione, se durante i prossimi due anni non sarÓ oggetto di altre accuse. L'accusa era di "incitamento al sabotaggio" e Dominik avrebbe incitato i suoi colleghi di lavoro al sabotaggio e al compimento di azioni dirette contro i padroni del cantiere navale dove lavorava, tramite alcuni articoli comparsi sul giornale che redigeva, "Il
lavoratore del cantiere navale", che veniva distribuito sul posto di lavoro. Il PM aveva anche chiesto che gli fosse imposta una multa, richiesta poi negata dalla corte.
Dominik intende fare appello contro la decisione e ha detto di aver semplicemente usufruito della sua libertÓ di parola per informare i suoi colleghi sugli eventuali metodi che potevano adoperare in difesa dei loro diritti.
Inoltre, ha ringraziato tutti i/le compagni/e sia in Polonia sia all'estero che hanno aiutato nella sua difesa, scrivendo al tribunale, pubblicizzando il caso e mostrandogli solidarietÓ.
La lotta prosegue!
soja2@poczta.onet.pl

http://www.autprol.org/