10/12/2003: Piazza Fontana giornata di lotta Napoli contro la repressione


Piazza Fontana: ricordiamo il terrorismo di stato uniti contro la repressione
Nell'anniversario della strage di piazza Fontana, in ricordo dei morti del terrorismo di stato, stato che armava lo squadrismo fascista con lo scopo di fermare le lotte proletarie e popolari di quegli anni mobilitiamoci contro la repressione.
Arresti, denunce, perquisizioni, rivolti sempre pi¨ spesso contro i compagni e le organizzazioni di classe, il movimento No Global e dei centri sociali, il movimento studentesco, i lavoratori in lotta, i movimenti di disoccupati di Napoli, Palermo; la limitazione del diritto di sciopero con minacce e precettazione contro chi si mobilita per un rinnovo del CCNL come i ferrotranvieri di Milano, le schedature degli operai iscritti ai sindacati, la riduzione generalizzata delle libertÓ politiche e sindacali conquistate con dure lotte negli anni 60/70, la criminalizzazione del sindacalismo di base.
Intimidazioni contro chi manifesta, cariche selvagge, e pestaggi, sono all'ordine
del giorno per chi si mobilita contro l'attuale governo fino ad arrivare all'omicidio di stato come la morte del compagno Carlo Giuliani a Genova, e alle torture nelle caserme Bolzaneto e Ranieri.
Il vero volto dello stato dei padroni si smaschera giorno dopo giorno altro che "stato di diritto"; l'attuale governo, il peggiore degli ultimi 50 anni per garantire ai padroni i profitti, garantisce libertÓ di licenziare e sfrattare; con la sua politica economica antipopolare aumenta i prezzi, cancella le pensioni riduce drasticamente la spesa sociale e i diritti dei lavoratori, reprime e perseguita i nostri fratelli immigrati, invia truppe
mercenarie in guerra ad opprimere altri popoli come in Irak.
La repressione colpisce chi si oppone a tutto questo, fermarla Ŕ possibile lottando unitariamente, con una costante mobilitazione di massa, difendendo senza se e senza ma ogni compagno colpito e inquisito per le lotte politiche e sociali.

Stop alla repressione!
LibertÓ per i compagni Prigionieri!
La solidarietÓ Ŕ un arma!

Sabato 13 dicembre
Assemblea /dibattito
Ore 10
Sala S. Chiara P.zza Ges¨ Napoli
Corteo
P.zza del Ges¨
Ore 16,30

Promuovono:
Coordinamento di lotta per il lavoro Napoli, Movimento disoccupati Autorganizzati Acerra, Lavoratori in Lotta ex LSU, Movimento di lotta per il lavoro "Zona orientale", CSOA "Il Macello", Associazione SolidarietÓ Proletaria aderente al FPrpc, CARC; Comitato antifascista CAF, Rete No Global.
Adesioni: Soccorso rosso Proletario, Proletari comunisti, RdB coop 700, Rdb federazione Napoli, Rifondazione Comunista Casoria, Comitato Operaio Leporino.

http://www.autprol.org/