30/03/2004: Perquisizioni a Genova


Dopo l'esplosione di due bombe nei pressi del commissariato di sturla (ge) si sono svolte oggi alcune azioni intimidatorie nei confronti dei/delle compagni/e genovesi.
Sono state effettuate perquisizioni per art. 41 (armi ed esplosivi) ad almeno tre compagni (uno dell'area antimperialista, uno di Infored, ed uno pi¨ genericamente presente alle scadenze di movimento). L'esito delle perquisizioni Ŕ stato negativo.
Sono stati inoltre convocati in questura per accertamenti alcuni compagni del Pinelli ed una compagna milanese presente a Genova che sono stati sottoposti ad interrogatorio.
Rifiutiamo qualsiasi tentativo di criminalizzazione nei confronti di coloro che hanno in questi giorni portato sotto le carceri la propria solidarietÓ militante ai/alle compagni/e arrestati/e la settimana scorsa a Milano per antifascismo.
Continueremo a pretendere la liberazione degli/delle antifascisti/e milanesi a prescindere dal loro coinvolgimento nei fatti, e nel farlo non ci faremo distrarre da avvenimenti sovradeterminanti come quello di questa notte, sul quale nessuna certezza abbiamo se non quella dell'utilizzo strumentale di esso fatto dalla questura, per creare un clima di tensione in vista della manifestazione di sabato e per colpire i compagni e le compagne attivi/e nell'opposizione sociale.

I compagni e le compagne dei collettivi genovesi Infored e Direzione Ostinata e Contraria.


http://www.autprol.org/