28/04/2004: solidarietÓ ai compagni di action directe


I compagni Nathalie Menigon, George Cipriani, Joelle Aubran e Jean-Marc Rouillan militanti di Action Directe, detenuti in Francia sono da lungo tempo gravemente malati e in costante pericolo di vita. La richiesta di sospensione pena per motivi di salute Ŕ stata respinta da quello che secondo il luogo comune di tanti garantisti vuole essere considerato lo Stato di diritto per eccellenza. La realtÓ Ŕ un'altra: questi compagni stanno affrontando fino in fondo la vendetta e tutte le procedure d'annientamento previste per ci˛ che la loro vita e le loro lotte rappresentano sul fronte della lotta di classe. Essi sono ostaggio nelle mani di chi cerca di usare ogni mezzo per tentare di reprimere, dissuadere, normalizzare, pacificare il dissenso e le lotte del proletariato e delle sue avanguardie, a tutto vantaggio di quegli interessi politici ed economici che sono destinati ad essere spazzati via, Ŕ solo questione di tempo. Sostenere la loro lotta in questo momento significa appoggiare e pubblicizzare le loro richieste, unire le forze per affrontare un percorso comune nella direzione di quanto in termini di vite e di contributi alla causa comune Ŕ possibile strappare al comune nemico di classe.
Organizziamoci e lottiamo per la libertÓ immediata di Menigon, Cipriani, Aubran e Rouillan!
LibertÓ per tutti i rivoluzionari prigionieri in Italia, in Europa e nel mondo!
Associazione SolidarietÓ Proletaria (ASP)

Comitato di Roma- asprm@fastwebnet.it

(aderente al Fronte Popolare per la ricostruzione del partito comunista)


asprm@fastwebnet.it

http://www.autprol.org/