09/08/2004: Milano, 06/08/04 - Hanno colpito per uccidere.


Ennesima aggressione di stampo nazi/fascista a Milano nella notte tra venerdý 6 e sabato 7 agosto: un gruppo di nazi skin ha prima provocato e aggredito gli avventori in un locale di via Ascanio Sforza, sui Navigli, poi ha agrredito, stavolta per uccidere, un gruppo di compagni del CSOA COX18, ferendone gravemente tre.
Intorno all'una di notte, un gruppo di una decina di nazi skin ha iniziato a provocare gli avventori di un locale del naviglio pavese abitualmente non frequentato da questo tipo di clientela. Il proprietario, preoccupato per la tensione crescente, ha fatto avvertire i compagni del vicino centro sociale, che sono usciti in una decina, alla spicciolata e senza aspettarsi di dover affrontare un'aggressione premeditata. Quando i provocatori si sono accorti dell'arrivo dei compagni hanno iniziato a lanciare bottiglie e bicchieri di vetro e si sono mossi in modo organizzato, tirando fuori i coltelli e dando
inizio all'aggressione.
Non Ŕ chiaro a questo punto se agli aggressori iniziali se ne siano aggiunti altri, diventando una ventina come dicono alcune testimonianze. E' molto chiaro invece che i presenti erano determinati a colpire per uccidere. Durante l'aggressione, accompagnata da cori e slogan fascisti, hanno accoltellato e ferito sei compagni, di cui tre in modo grave. I tre compagni sono ricoverati con prognosi riservata al Policlinico e all'ospedale S. Paolo, gli altri tre sono stati medicati e dimessi nella nottata.
Dall'uccisione di Dax nel 2003 in poi, fatti di questo genere si sono ripetuti a Bergamo, Pavia e altre aree del milanese. I compagni del CSOA COX18 denunciano queste aggressioni e il clima politico che le rende possibili. Il CSOA COX18 rimane aperto e chiama tutti i compagni e le compagne alla vigilanza e alla mobilitazione.

CSOA COX18
Archivio Primo Moroni
Calusca City Lights

http://www.autprol.org/