16/07/2005: Milano, Terribile morte di un lavoratore dell'ortomercato


15 LUGLIO 2005 ORE 4,30
MORTE ALL'ORTOMERCATO

Da tempo i lavoratori dell'ORTOMERCATO,con diverse iniziative, sfociate nello sciopero del 31 Maggio 2005,hanno evidenziato i gravi problemi legati alla sicurezza delle persone che operano nell'ortomercato.
Sicurezza gravemente compromessa dalle modalitÓ di scarico delle merci.
Nonostante volantini di denuncia, presidi di protesta, sciopero per esprimere nel modo pi¨ fermo le ragioni dei lavoratori e per sostenere le proposte di modifica e miglioramento della condizione di vivibilitÓ dell'ortomercato nulla Ŕ mutato dalla criminale realtÓ ove non c'e' regola, non c'e' controllo, c'e' solo l'arbitrio, caos e l'accatastarsi e l'aggrovigliarsi pericoloso e mortale di decine di camion.

OGGI 15 LUGLIO 2005 ALLE ORE 4,30 LA MORTE PREANNUNCIATA SI Ŕ RIPRESENTATA CON LE RUOTE DI UN CAMION A TRANCIARE IL CORPO DI UN OPERATORE DELL'ORTOMERCATO.
UNA FINE ORRIBILE ED INACCETTABILE.

Chi scrive trovandosi a pochi metri,accorreva a raccogliere gli ultimi rantoli di un tronco umano.
Una scena agghiacciante.
Invio questa breve nota a voi amici e compagni perchŔ colpevolmente i capi, i dirigenti, i padroni, il Sindaco di Milano, la dirigenza SO.GE.Mi, la direzione del Mercato ortofrutticolo ecc.,ecc., non hanno mosso un dito per ricreare un ambiente che tuteli la vita delle persone.

D.I. - Lavoratore ORTOMERCATO

http://www.autprol.org/