01/04/2006: Prigionieri in lotta


Proponiamo a Genova quattro giornate di incontri per rilanciare la solidarietÓ ai compagni e alle compagne colpiti dalla repressione e in supporto alle mobilitazioni contro il carcere speciale (41bis., E.I.V.) e i reati associativi (art.270bis) che si stanno svolgendo in Italia.
Un'iniziativa per non isolare i prigionieri dalle lotte, perchŔ tutto questo non rimanga circoscritto ai soli che giÓ sanno come si vive in carcere, per fornire alle persone informazioni e strumenti critici, non viziati dai giochi di potere che muovono la stampa autorizzata.

Negli ultimi due anni
- Carcere di Livorno, il giovane Marcello Lonzi viene pestato a morte dalle guardie carcerarie.
- Biella, carcere speciale, a prigionieri rivoluzionari viene proibito di ricevere qualsiasi tipo di libro o pubblicazione a seguito di un provvedimento interno del direttore su richiesta del ministro Castelli.
Parte la mobilitazione di solidarietÓ 'un libro in pi¨ per Castelli' culminata con la manifestazione di Biella.
- I nuovi militanti delle BR, arrestati per gli omicidi Biagi e D'Antona, vengono condannati all'ergastolo e sottoposti a regime di 41bis, da decenni non veniva applicato a prigionieri condannati per reati di tipo politico. In tutto sono 600 i detenuti in Italia sottoposti a tale regime, di cui circa 50 a regime di 41bis speciale (isolamento totale).
- Quattro indagini per associazione sovversiva nell'ambiente anarchico, condotte da digos e ros, portano in carcere una trentina di persone. Alcuni di loro sono tuttora sottoposti a carcerazione o altre misure restrittive, altri sono stati appena condannati a pene che vanno dai 3 ai 9 anni.

Giovedý 6 aprile
ore 15.00 apertura della mostra
ore 18.00 musica acustica e aperitivo a sostegno dei detenuti
ore 20.30 proiezione de 'La muerte silenciosa', film documentario sui regimi di carcerazione speciale

Venerdý 7 aprile
ore 15.00 apertura della mostra presso la biblioteca banchetto anticarcerario nei vicoli
ore 17,30 intervento sull'art. 41 bis e ex-art. 90 curato dal Comitato amici e familiari dei prigionieri rivoluzionari a seguire musica e aperitivo a sostegno dei prigionieri

Sabato 8 aprile
ore 10.30 presidio sotto il carcere di Ponte X
ore 15.00 apertura della mostra
ore 18.00 intervento di una compagna francese sulle condizioni di alcuni prigionieri, militanti di Action Directe (gruppo armato francese attivo negli anni '80)
ore 20.30 cena benefit

Domenica 9 aprile
ore 15.00 apertura della mostra e presentazione del foglio anticarcerario 'Aria' con contributi dei detenuti di Marassi e Ponte X
A seguire aperitivo e musica

Ho visto crescere, giorno dopo giorno, dentro la massicciata e intorno ai muri di cemento, un fiore, ogni volta pi¨ forte, ogni giorno pi¨ grande. Da quella crepa ho capito che si pu˛ ancora lottare, che il tuo cuore pu˛ tornare a sorridere pensando e agendo con determinazione. La forza dell'utopia di pensare un mondo che torna ad appartenerci a partire dal semplice gesto di impugnare un piccone e iniziare a distruggere il muro della prigione. La rassegnazione dei molti e la complicitÓ dei tanti con il grigiore della vita quotidiana non riuscirÓ a piegarci.

In solidarietÓ con tutti i prigionieri e le prigioniere in lotta!

http://www.autprol.org/