15/05/2009: sciopero trenitalia: SIAMO SODDISFATTI PER ADESIONI MA DENUNCEREMO LE SCORRETTEZZE AZIENDALI


Siamo pienamente soddisfatti delle adesioni allo sciopero [9-10 maggio], nonostante la slealtÓ e tutte le scorrettezze messe in campo dall'azienda per tentare di ostacolare la protesta.
Nei grandi impianti del centro nord ed in particolare della Liguria e della Toscana, dove lo sciopero era stato proclamato anche dall'Orsa, le maggiori percentuali di adesione.
Le pressioni psicologiche e le sottili forme di "dissuasione" nei confronti degli apprendisti, che devono confermare il contratto, sono state un deterrente non secondario che ha influenzato negativamente le adesioni.
Inoltre, sono stati utilizzati, senza rispetto dell'orario di lavoro, i ferrovieri non scioperanti, tutor e funzionari ed anche il genio ferrovieri.
Ma la cosa pi¨ grave Ŕ stato l'utilizzo contrario alla legge dei cosiddetti "comandi". Con tale metodo l'azienda ha obbligato chi intendeva scioperare a lavorare sui treni "garantiti" ed ha utilizzato, gli altri, invece che per la sostituzione degli scioperanti, per effettuare i treni al di fuori della lista dei servizi minimi.
Con questo sistema qualsiasi sciopero pu˛ essere neutralizzato. Una gravissima violazione che calpesta il diritto di sciopero e la legge; per questo stiamo giÓ valutando una precisa denuncia sia per comportamento antisindacale che per la violazione delle norme che regolano gli scioperi nei servizi pubblici.
In ogni caso non ci lasceremo scoraggiare da queste pratiche autoritarie e antisindacali e proseguiremo la nostra battaglia per la sicurezza e per la riassunzione del nostro compagno di lavoro Dante De Angelis ingiustamente licenziato il giorno di ferragosto.

L'affievolimento della coscienza sindacale che inizia a farsi strada tra i ferrovieri ci deve allarmare e ci impone uno sforzo straordinario per sviluppare dialogo, coesione, unitÓ e solidarietÓ, elementi indispensabili per affrontare i prossimi difficili appuntamenti.
Domani saremo a Bologna, di fronte al Tribunale, per l'ultima udienza del processo per la strage di Crevalcore a testimoniare la nostra indignazione per la richiesta di archiviazione nei confronti di tutti gli imputati.

I delegati RSU/RLS dell'Assemblea Nazionale dei Ferrovie

http://www.autprol.org/