20/07/2009: Caselli Contestato Duramente a Sanremo!


Nella corso della Serata di Mercoledý 15 Luglio circa un centinaio di compagni, compresi amici e familiari di alcuni dei ragazzi arrestati, si sono radunati sotto la sede della Federazione Operaia di Sanremo per tributare a Caselli l'accoglienza che merita una persona che ha condannato al carcere 21 ragazzi, studenti e precari.
Era nostra ferma intenzione boicottare ed impedire questa comparsata, offensiva per il nostro territorio, e ci siamo riusciti presidiando la via dove si svolgeva l'iniziativa, dalle 20,30 a Mezzanotte. Subissando di fischi e di "VER-GO-GNA!" Caselli e la sua scorta! Abbiamo fatto percepire chiaramente a Caselli che era persona non gradita e gli abbiamo consegnato il Foglio di Via.
Purtroppo gli organizzatori della serata, gente del PD e dell'Associazione Libera hanno scelto la via peggiore per rispondere alle contestazioni della piazza. Il responsabile di Libera, Claudio Porchia, giÓ Segretario Provinciale della CGIL, ha scelto la via della militarizzazione, facendo schierare un cordone di polizia all'entrata della "pubblica assemblea" che di fatto non ha permesso a nessuno l'ingresso e spendendosi in frasi provocatorie nei confronti delle persone presenti in piazza.
Leggittimando, Difendendo ed Incensando una persona che condanna al carcere studenti e giovani lavoratori la cui unica colpa Ŕ stata quella di manifestare e di lottare per il proprio futuro. E, quello che peggio Ŕ, addirittura scomodando e strumentalizzando il nome di Peppino Impastato! Tanto Ŕ vero che dalla Piazza pi¨ volte Ŕ stata scandita la frase: "Peppino Impastato Sarebbe Qui Con Noi! Giancarlo Caselli Arresta Pure Lui!!"
Quel che resta della serata Ŕ una grande vittoria politica per il movimento nel Ponente Ligure, Una solenne brutta figura per gli organizzatori di questa iniziativa inutile e controproducente e un bagno di fischi, di striscioni e di slogan contro Caselli e la sua cricca.
Segue il volantino dell'iniziativa.

***

IL GIUDICE CASELLI PERSONA NON GRADITA NEL PONENTE LIGURE!

L'Italia Ŕ uno strano paese, dove un Plurinquisito Ŕ a capo del Governo, dove in Parlamento siedono nelle file di quei bei Partiti chiamati PD, UDC e PDL ogni sorta di pregiudicati, di inquisiti e di condannati per Associazione Mafiosa, per Truffa e per Corruzione.
E' un Paese dove ogni giorno muoiono sul posto di lavoro 5 Persone perchŔ i loro Padroni imprenditori decidono che una vita umana vale meno del risparmio di qualche euro per la sicurezza e dove migliaia di operai, e loro familiari, sono stati consapevolmente uccisi per avvelenamento nelle varie fabbriche di Eternit e di Amianto.
In Italia alcuni poliziotti possono pestare a sangue un ragazzino di 18 anni fino ad ucciderlo, come successo al povero Federico Aldrovandi, senza scontare neppure un giorno di galera, senza neppure perdere il posto di lavoro e anzi divertendosi a fare ordine pubblico al G8 dell'Aquila.
E' un paese dove gli speculatori devastano tutti i giorni il nostro ambiente, la nostra vita, a scopo di lucro, dove le coste della nostra Regione, la Liguria, sono state martoriate senza pietÓ e soffocate dal cemento dei palazzinari affaristi amici di Burlando (PD) e di Scajola (PDL) e dove le cosche della 'ndrangheta controllano minuziosamente, a livello politico e sociale l'intero Ponente Ligure.
Nessuno di questi carnefici Ŕ in galera...
Il Signor Giancarlo Caselli, di professione Magistrato, si fa passare presso una certa Sinistra come una sorta di Eroe Civile, ciancia di Democrazia e di Antimafia ma in realtÓ lui non arresta mai nessun Mafioso e soprattutto nessun Potente. Il Signor Caselli non arresta nessun Assassino e nessun Speculatore, nessun Trafficante di Droga e di Armi:
Il Signor Caselli si diletta ad arrestare Studenti e Precari!
Li arresta perchŔ hanno la colpa di lottare per il proprio futuro, per il diritto allo studio e ad un lavoro decente, perchŔ nei propri territori cercano di intraprendere percorsi di Resistenza in un epoca in cui la Devastazione Ŕ arrivata ad ogni livello della vita pubblica.
Noi, Grazie al Signor Caselli, in questo momento siamo privati di 21 amici e compagni che ormai da giorni sono rinchiusi dietro alle sbarre con l'unica colpa di avere partecipato ad una manifestazione.
Grazie al Signor Caselli 21 famiglie sono distrutte dal dolore e dalla rabbia.
Il Signor Caselli sappia che quando colpisce, per conto dell'Asse Politico PD/PDL, i Movimenti Sociali Anticapitalisti che generano conflitto, Colpisce Tutti Noi. Colpisce un intera comunitÓ politica.
Che il Giudice Caselli sappia che qui nel Ponente Ligure Ŕ PERSONA NON GRADITA!
Cerchi altrove passerelle mediatiche che gli permettano di continuare a fare la Vedette del centrosinistra sulle spalle dei compagni arrestati!
Caselli, siamo qui per gridarti in faccia in maniera forte ed inequivocabile che se i nostri compagni, i nostri amici e i nostri fratelli sono colpevoli lo siamo anche noi!
Siamo colpevoli di un eccesso di sensibilitÓ in un epoca dalla quale ogni sensibilitÓ Ŕ bandita...

L'ONDA NON SI ARRESTA! LIBERI TUTTI SUBITO!!
CoLLeTTiVo LA SciNTiLLA 2OMiGLiA ľ RADiO CONTRO
http://radiocontro.splinder.com

http://www.autprol.org/